Categorie
Casa

Cos’è la domotica e quali sono i vantaggi principali

Domotica è un concetto nuovo, la parola è il risultato dell’unione della parola latina domus, ossia casa ed una italiana, decisamente più moderna (informa)tica. Come è facile intuire, con il termine domotica si indica l’applicazione di tecnologie informatiche ed elettroniche alla gestione della propria abitazione.

Una descrizione un po’ troppo generale? Sicuramente! Proprio per questo l’articolo esplora i più diffusi utilizzi della domotica, ad esempio quelli legati all’aumento della sicurezza o alla gestione dell’impianto elettrico, cercando di capire se valga la pena o meno investire per domotizzare la propria casa.

Aumentare la propria sicurezza con la domotica

A internet si possono connettere non solo il proprio cellulare, il proprio computer o il proprio smartwatch, ma anche una casa intera, basta installare i giusti dispositivi domotici. Sono molti gli aspetti della nostra vita quotidiana che si possono informatizzare.

Prima di tutto la sorveglianza. Rispetto alle vecchie telecamere a circuito chiuso, oggi si possono installare sensori e telecamere direttamente collegate al proprio cellulare tramite un’app. Non appena una breccia nella sicurezza viene individuata, una notifica immediata metterà all’erta il padrone di casa, che può anche controllare le riprese quando desiderato.

Non si tratta solo di sensori finalizzati alla rilevazione di ospiti indesiderati o per controllare che i propri figli stiano bene, ma anche di sensori che ad esempio permettono di rilevare perdite d’acqua che potrebbero risultare pericolose.

Nel caso abbiate un cane o un altro animale domestico per cui siete preoccupati mentre siete a lavoro, è possibile comprare una specifica telecamera capace di monitorare il vostro amico a quattro zampe e rilasciare bocconcini all’ora desiderata.

Ridurre le spese con la domotizzazione

Domotizzare non vuol dire solo sorveglianza. Ma vuol dire anche ridurre sul lungo termine i costi della gestione della propria casa, aumentandone la comodità. Si può ad esempio informatizzare il sistema di riscaldamento, sia tramite caldaia che con pompe di calore, può permettervi di programmare e gestire dal vostro telefono la temperatura della vostra abitazione e dell’acqua.

In questo modo potrete risparmiare sulle bollette evitando sprechi e al contempo godere di un ritorno a casa accolti dal calore dei termosifoni già accesi o dal fresco dei condizionatori in funzione. Anche fornelli, forno e macchina del caffè possono essere collegati ad una applicazione sul cellulare o al wifi, in questo modo si può controllare facilmente la temperatura anche non essendo nella camera, oppure avere il caffè già pronto una volta alzati.

Questo riduce ottimizza i tempi della tua routine e ti rende più produttivo, tanti tempi morti vengono semplicemente annullati con un tocco sullo schermo del tuo smartphone. Infine, l’intero impianto elettrico può essere informatizzato ed in questo modo, si possono evitare costosi errori, come ad esempio lasciare le luci accese, spegnendole a distanza con l’apposita applicazione.

Complicato? Costoso? Non quanto sembra!

Troppe cose da gestire contemporaneamente? In realtà no dal momento che riscaldamento, elettricità e sicurezza possono tutti essere gestiti tramite una stessa app, basta farne richiesta a chi vi installa i sistemi.

Domotizzare una casa di circa 140 mq costa circa 10.000 euro, ma produce risparmi sul lungo termine e allo stesso tempo contribuisce a ad alleggerire la nostra vita quotidiana, contribuendo alla nostra pace mentale.