Un laboratorio di 130 kmq: continua il percorso verso “Torino City Lab”

Non solo attrezzare alcune porzioni di città, ma fare di tutta Torino un laboratorio a cielo aperto per lo studio, la sperimentazione e lo sviluppo di tecnologie innovative e ad impatto sociale, finalizzate al miglioramento della qualità della vita in ambiente urbano.

Un progetto che la Città conta di realizzare attraverso l’evoluzione del modello “Torino Living Lab” in “Torino City Lab”, rafforzando le attività di supporto alle attività di testing e sviluppo svolte dalle imprese e, in particolare, semplificando le procedure di gestione amministrativa e burocratica, favorendo la conoscenza della città stessa e dei suoi cittadini (anche tramite i “dati”), favorendo la collaborazione tra aziende e tra aziende stesse ed enti pubblici, promuovendo la costituzione e la partecipazione a network internazionali di città interessate e impegnate nella diffusione e nella condivisione di innovazione.

Di fatto, Torino City Lab si configura come una “piattaforma territoriale” aperta alla collaborazione, sostenibile nel tempo, tra soggetti pubblici e privati, con l’obiettivo, tra le altre cose, di creare un ecosistema territoriale favorevole all’innovazione urbana,  capace di offrire un supporto tecnologico e di competenze alle aziende che intendono testare innovazione nel capoluogo piemontese, di attivare attività di sperimentazione congiunte tra imprese e mondo della ricerca, di realizzare un “osservatorio” che effettui ricerca e scouting di servizi e che, intorno a tecnologie innovative oggetto di sperimentazione, possa nascere e svilupparsi un ecosistema produttivo, con relativo indotto.

Con l’approvazione delle “Linee di Indirizzo” in Giunta Municipale in data 17 luglio 2018 si avvia un percorso di co-progettazione con gli attori locali e non rappresentativi della “quadrupla elica” (PA, Imprese, Ricerca, Società civile) interessati a collaborare al modello grazie ad accordi di collaborazione.

Le attività di co-progettazione del modello operativo e di definizione del partenariato locale sono previste di qui alla fine del mese di Settembre.

Per informazioni e spunti sul modello operativo di “Torino City Lab” si invita a scrivere alla mail: torinolivinglab@comune.torino.it .

Nel frattempo, la Città di Torino  è stata ammessa alla rete europea ENOLL – European Network of Living Labs per la rispondenza del modello di Torino City Lab  ai migliori modelli europei di strumenti locali a supporto dell’innovazione urbana.

In attesa del lancio previsto in Autunno….STAY TUNED!