Torino Living Lab

Promuovere, sviluppare e testare nuove soluzioni innovative in un contesto reale

Torino Living Lab è un’iniziativa della Città di Torino nata per promuovere, sviluppare e testare nuove soluzioni innovative in un contesto reale. Cittadini, imprese e pubblica amministrazione esplorano e sperimentano insieme prodotti, tecnologie e servizi innovativi in un’area specifica della città, con l’obiettivo di testarne funzionalità e utilità per gli utenti finali e valutarne gli effetti sulla qualità della vita.

Nel 2016, la Città ha lanciato il suo primo living lab nel quartiere Campidoglio, che grazie all’attivazione di 29 sperimentazioni su diversi ambiti quali ambiente, mobilità e turismo è diventato il primo spazio urbano torinese dedicato all’innovazione e alla smart city.

Con un secondo bando, lanciato a fine 2016, la Città ha ricercato soggetti per realizzare attività di sviluppo, testing e promozione di servizi di Mobile Payment utilizzabili presso l’Anagrafe. In questo ambito è stata selezionata una sperimentazione, tuttora in corso.

Nell’aprile 2017 Torino Living Lab si è arricchito ulteriormente con l’avviso “Living Lab IOT”, con un focus sul testing di soluzioni “Internet of Things” e “Internet of Data” in ambito smart city. Delle 31 imprese che hanno risposto all’avviso, 12 sono state ammesse alla fase di sperimentazione e sono impegnate a progettare le attività insieme all’amministrazione.

Economia circolare e collaborativa saranno invece il focus del prossimo Living Lab che sarà lanciato nella primavera del 2018 nell’ambito del Programma per le Periferie AXTO. In questo caso saranno anche previsti contributi economici per l’implementazione di progetti in grado di rispondere alle sfide sociali e a migliorare la qualità della vita nelle aree target.

La Città sta inoltre lavorando ad un’evoluzione del modello “Torino Living Lab” verso “Torino City Lab”. L’obiettivo è trasformare il territorio torinese in un living lab permanente e sempre “aperto”, creando da un lato gli strumenti digitali e organizzativi in grado di favorire e di rendere più agile l’implementazione delle sperimentazioni, dall’altro un ecosistema di soggetti interessati a supportare le attività di testing.